PATENTE ITALIANA IN INGHILTERRA: TUTTO CIO CHE C’E DA SAPERE

il

Vieni per trascorrere le vacanze o per un periodo più lungo e vuoi usufruire della tua patente italiana in Inghilterra perché l’auto è il mezzo di trasporto più comodo per te.
Sicuramente qualche volta ti sarai fatto delle domande su come si guida in Inghilterra. e si, puoi guidare in Inghilterra con la tua patente italiana ma solo per tre anni. In generale, si può legalmente guidare in Inghilterra con una patente rilasciata dal Regno Unito stesso, o da qualsiasi altro paese dell’unione Europea, ma il limite anche per quest’ultima è di tre anni.

Inoltre, proprio come in Italia, per poter guidare in Inghilterra e’ necessario essere in possesso di un’assicurazione valida, l’auto deve avere passato la revisione (MOT certificate), e nel caso in cui il veicolo sia registrato in Inghilterra (cosa che dubito), bisogna pagarne le tasse.
In questo post vi spiegheremo come si guida in Inghilterra e a Londra, vi daremo dei consigli utili su come si guida a sinistra ed infine vi illustreremo gli step per ottenere la patente nel Regno unito, o altrimenti, come convalidare la tua.

DOCUMENTI NECESSARI
Il permesso internazionale
Il permesso internazionale di guida è necessario per guidare in quei paesi che non siano firmatari delle medesime Convenzioni internazionali ratificate dall’Italia. E’ rilasciato dall’Ufficio Provinciale della Direzione Generale della Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente, previa esibizione della patente di guida in corso di validità. L’elenco degli Uffici Provinciali della Motorizzazione Civile è consultabile sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti http://www.mit.gov.it/direzioni-generali-territoriali.
La delega a condurre
Quando si va all’estero guidando un veicolo di cui non si è proprietari, è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata (facsimile delega, file pdf, 16 Kb).
L’autentica non può essere effettuata da uno Sportello Telematico dell’Automobilista ex art. 7 L. 248/2006.
La carta verde
La carta verde è il certificato di assicurazione internazionale che permette ad un veicolo di entrare e di circolare in un paese estero essendo in regola con l’obbligo dell’assicurazione RCA (Responsabilità Civile Auto). I residenti in Italia possono richiederla al proprio assicuratore RCA. Non è necessaria nei paesi dell’Unione Europea e in molti altri. Per sapere in quali paesi è richiesta la carta verde, si può consultare il sito http://www.ucimi.it.
Il Carnet de Passages en Douane
Il Carnet de Passages en Douane (CPD) è il documento internazionale, obbligatorio in molti paesi del mondo, che permette di importare in regime di franchigia doganale e per un tempo limitato, veicoli privati e commerciali. E’ rilasciato dall’Automobile Club d’Italia, tramite molti Automobile Club Provinciali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...